Avevo quindici anni e la profonda convinzione di aver incontrato l’uomo della mia vita. Ovviamente, IO avevo incontrato lui ed ero diventata improvvisamente stupida, e LUI mi era passato a fianco, sfiorandomi con indifferenza.

A quindici anni, dove passava lui era pavimento sacro, come tutto quello che toccava.
Non ero innamorata, ero rincoglionita!
Uscivo con la speranza di vederlo e quando lo vedevo facevo finta di non averlo visto. (Che tattiche, eh? AltiLivelliMicaCazzi!!)

Fino a che, lui, per palesare il fatto che mi ignorasse davvero, si è messo con un’altra. Da qui partì il dramma. Una tragedia degna di Shakespeare. Un cataclisma, che le mie fidatissime amiche sedicenni, hanno dovuto sopportare, per giorni. Mesi. Anni.

Poi basta. Lui è sparito dai miei pensieri.

Fino a che non è ricomparso per chiedermi di uscire. Ovviamente, un giorno o l’altro, così per temporeggiare ancora un pò.

– Beh, che dire, lusingata del suo invito, ma guardi..è un pò in ritardo! Si..di più o         meno 9 anni.
– Eh, sai, ai tempi mi avevano detto che tu ti bombavi tutti, allora io ti evitavo!
Wow, che uomo di sani principi. Comunque, hai avuto la tua occasione. Ora sono fidanzata. E, se vogliamo essere puntigliosi..tu anche!
– E quindi?
O.o
– Allora?
Allora baby, te lo dico con il cuore, sei stato il mio “primo amore“, quell’amore platonico che si racconta in giro quando si parla di figure di merda, di delirio adolescenziale. Il non-dormo, non-mangio, non-parlo e non-respiro. Quell’amore che finanzia le compagnie telefoniche a forza di messaggini. Eri bello e splendido. E ti avrei donato un rene se ne avessi avuto bisogno, ma adesso non ho più quindici anni, lasciami i ricordi del mio Principe, che di Azzurro non aveva solo gli occhi. E poi, sono contenta che sia andata così..le corna non mi avrebbero donato!

Annunci

16 pensieri su “La vera storia del mio primo amore

  1. C’è una cosa che non capisco del discorso del galantuomo: quando era “piccolo e stupido” ti evitava perché gli avevano detto che eri una poco di buono, ora è cambiata l’opinione che ha di te o si è proprio convinto che tu lo sia?
    Gente come questa mi fa vergognare dei miei cromosomi alle volte…

    Mi piace

    1. Uno che ci aveva provato con me, e con cui non avevo voluto fare le capriole, si era vendicato raccontando storie in giro. Il Lui in questione me l’ha detto qualche mese fa, e abbiamo chiarito la cosa a distanza di anni. Non gli ho chiesto se ha cambiato idea su di me..avrei potuto farlo, ma non so se mi interessa. Sono io che ho cambiato idea su di lui. Penso che già questo possa bastare!

      Mi piace

  2. Capita a volte di farsi un’idea di una persona solo osservandola da lontano ed idealizzarla; il più delle volte però, quando si ha l’occasione di conoscerla da vicino, si è spesso delusi e si cambia la propria idea in merito.

    Un saluto

    Mi piace

    1. Hai perfettamente ragione! E’ per questo che ora non voglio uscirci, mi rovinerebbe l’idealizzazione di lui che avevo autonomamente costruito a quindici anni. Resterà comunque, in ogni caso, il mio primo ammmore, preferisco mantenere quell’immagine di lui..seppur non veritiera! 😉

      Mi piace

    2. ma come sei fidanzata??? e io che volevo tentare un corteggiamento sfrenato!!!!!

      vabbè..a parte i discorsi personali…..
      allora…non è uscito con te perchè dicevano che eri una mignotta…ma si sarebbe fatto una trombata con te adesso con entrambi fidanzati? (scusate i vari francesismi…ma rendono meglio l’idea….)
      no ma…i miei complimenti 😀
      e come ha detto Mr.Loto …tante volte le persone sono brillanti finchè non gli facciamo aprire bocca…..
      comunque…stringigli felicemente la mano da parte mia se lo rivedi (e se non lo hai già stirato con la macchina….)

      Mi piace

      1. Spero con il tempo di aver affinato le mie capacità selettive in fatto di uomini! Comunque no, non l’ho stirato con la macchina, sono un’isterica con la vocazione naturale alla non-violenza! Penso che leggere questo possa bastargli..ammesso che lo legga! 🙂
        Saretta se mai dovessi passare da Roma, fammi un fischio, per un caffè sono sempre disponibile! 😉

        Mi piace

  3. Mia cara e a chi non è successo? eh già…sei in buona compagnia…e se devo essere sincera non ricordo neanche più il suo viso o forse si, ma preferisco non ricordarlo…si chiamava Alessandro ed era il più figo della classe ( o almeno io lo credevo ), ma per me risale alle medie e i cellulari ancora non c’erano ( grazie a Dio mi vien da pensare!). Che dire? E così che ci si fan le ossa…e per fortuna “crescendo”, se siamo capaci di non lasciarci condizionare dal nostro bisogno di sognare e cominciamo a farlo sul serio ( sognare intendo!) si affina anche la percezione e la capacità di discernimento fra semplice “forma” e reale “sostanza”, fra realtà soggettiva e realtà oggettiva, fra la proiezione del film che ci hanno raccontato possibile e capacità di Vivere quel film che neanche immaginiamo di poter creare…..è sempre un piacere leggerti! Un abbraccio a presto! Afrugiada

    Mi piace

    1. Il Primo Amore non si scorda mai, purtroppo..o per fortuna! E’ una di quelle tappe obbligatorie, un pò come l’esame di maturità. Tutti lo devono affrontare ma, in un modo o nell’altro, si supera e si sopravvive. Capita di ricevere consigli, da chi ci è già passato, ma se non ci sbatti la testa non lo capirai mai! Solo dopo, a distanza di tempo, ti rendi conto di quello che è stato, e realizzi quanto, in realtà, non fosse così drammatico o grande come pensavi. Chissà se qualche storia è mai nata da un Primo Amore. Chissà se qualche Principe idealizzato è rimasto tale anche nella realtà. Mah, per quanto mi riguarda, la lezione è stata chiara: a volte non ne vale proprio la pena!!

      Mi piace

      1. Ahh. Non ho mai più rivolto la parola alla mia “prima cotta” per conservare l’ideale che mi ero creata. Fino all’estate scorsa. Il principe è stato decapitato 🙂

        Mi piace

        1. mmmm..donna astuta! Ci avevo provato anch’io a fingere che non fosse mai esistito, alla fine è tornato lui a ricordarmelo! Però infondo, forse, è meglio ritrovarli ad un certo punto, giusto per avere la conferma che non ne sarebbe valsa la pena. E’ come se fosse tornato e ti avesse detto di essere gay, ti metti l’anima in pace! Il mio è tornato per farmi capire che sarei stata la più cornuta del reame. Ora sono totalmente convinta che sia stato meglio così. Nessun rimpianto, nessun rimorso. Complimenti per la decapitazione, bel modo di affrontare la resa dei conti! 😉

          Mi piace

  4. ma è così diffuso il virus del “ricompaiono dopo un decennio e ci provano di brutta maniera”???
    inizio a sospettare che sia qualcosa che ha contagiato diversi soggetti…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...