Curriculum Vitae

Ciao Sig. Together,
ho letto il tuo annuncio dove dici di cercare stagisti, così ho deciso di scriverti.
Ti do del tu a costo di sembrare eccessiva, ma ti ho visto in così tanti video che mi sembra di conoscerti da anni. Spero la cosa non ti dispiaccia.

Ho già svolto altri stage nell’ambito della comunicazione aziendale, mi rendo conto che questa frase non è di senso compiuto, per questo puoi trovare maggiori dettagli nel mio cv allegato.

MikelAlice
MikelAlice

 

CV di MikelAlice

Esperienze lavorative:
Alla veneranda età di 27 anni, posso vantarmi di aver riempito inutilmente quasi 4 pagine di curriculum vitae europeo, passando una buona percentuale della mia esistenza con piatti e piattini in mano, tra ristoranti e bar, a sorridere alla gente.
Ho fatto un sacco di gavetta e ne sono orgogliosa, perchè come mi ha detto ieri notte un artigiano di Trastevere, tutto ciò che inizia dal basso, con umiltà e voglia di imparare, porterà a grandi risultati. E io spero tanto che sia vero.

Nonostante tutto questo tempo passato con gli chef, non ho mai imparato a cucinare, è una cosa che non mi interessa minimamente.
In compenso posso vantarmi di saper fare il caffè. Ho anni di esperienza comprovata nel settore, e un sistema nervoso debilitato visibile ad occhio nudo.
A causa di quest’amore nei confronti della caffeina ho poca pazienza, ma tanti amici.

Tra le mie esperienze lavorative significative spendibili tra le 3 mura e 1 lavagna di Together, vorrei parlarti solo dello stage a MeetingLife, ma l’ho già fatto qui, allora evito d’accollarti la pratica.

Percorso formativo:
Sono ancora iscritta alla Sapienza di Roma, se ci fossero dei corsi per Senior mi avrebbero già ghettizzata là.
Sono un pò fuori corso, ma spesso la cosa pesa più agli altri che a me.

Purtroppo il lavoro mi ha rallentata, e questa è anche la scusa migliore che ho per giustificare il fatto che mi sono rilassata qualche annetto, passando uno di quei periodi in cui la fame di autonomia mi ha offuscato la mente e mi ha portato lontana dalla retta via degli studenti modello.
Amo quello che studio, altrimenti avrei lasciato l’università a tempo debito. Non credo nell’accumulo di titoli o attestati, la carta non canta quanto due occhi innamorati di quello che fanno.

La triennale l’ho fatta a Roma Tre. Alla fine non ho avuto una votazione eccelsa ma poco conta, rimarranno comunque dei ricordi di anni fantastici! Ho conosciuto un sacco di gente, ho vissuto con un sacchissimo di soggetti che ancora oggi in piena notte, mi scrivono messaggi dolci dolci e ripieni di nostalgia. Quindi, so di aver lasciato qualcosa di me in giro e di aver rubato qualcosa di buono agli altri, e questo mi basta.

I 47 coinquilini che ho avuto e le 8 compagne di stanza mi hanno insegnato lo spirito di adattamento, la vita in comunità, la discesa a compromessi, la bellezza del tempo trascorso insieme. Che in questo contesto rientrano tra le mie skills. Mi pare ovvio.

Competenze linguistiche:
Purtroppo con l’inglese sono messa maluccio, nessuna esperienza di lavoro all’estero, nessuna traversata atlantica, neanche una vacanza studio oltremanica passata ad ubriacarmi nei corridoi della scuola.
Posso vantare solo un corso iniziato in una scuola privata dove mi addormentavo tassativamente davanti al pc invece di applicarmi nel listen and repeat and ri-listen della mia pronuncia.

L’italiano lo mastico tranquillamente anche se con una dizione discutibile e mai a tempo pieno, a volte resto solo ad ascoltare qualcosa di interessante.

Competenze tecniche:
Ho un blog trascuratissimo su WordPress, un profilo sui principali social e degli abissi di cose che mi sono ancora sconosciute nella loro gestione.

Avevo iniziato un fantastico corso di Photoshop che ho dovuto abbandonare a causa dell’incompatibilità degli orari con il lavoro, ma ho fatto un’etichetta per il citofono e il fotomontaggio di un cane sul wallpaper di windows.
Dei gran bei lavori.

Perchè proprio io:
Faccio parte di quella schiera di soggetti che vogliono svegliarsi la mattina contenti di quello che fanno e non con quella famosa canzone dello Stato Sociale in testa.
Voglio essere una che coltiva passioni, e vederle crescere ogni giorno, senza essere preda di un’insana competizione.
Voglio stare tra gente interessante e stimolante.

Non voglio cfu.
Non voglio ricompense.
Non voglio righe sul curriculum.
Voglio stare bene.
Voglio stare Togehter.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...