Ho acceso una playlist di Spotify.
Ho deciso di fermarmi un pochetto qua con voi, oggi è il mio Slow day, almeno fino al momento che dovrò andare a lavoro.

Di solito il martedì è la mia giornata, per il solo fatto di non dover lavorare, mi sono creata un rituale di godimento.
Mi sveglio presto, così presto da uscire di casa quando la luce nel portone è ancora accesa e Roma è ancora intorpidita tra le lenzuola, prima che la città inizi ad agitarsi.
Scendo al bar su viale Jonio prendo il caffè ascoltando le conversazioni degli altri, la gente che lotta con l’inizio della settimana, che per me coincide con la fine.
Pago, saluto con un buona giornata e buon lavoro, la barista.
Vado alla fermata dell’80.

Nessuno capisce il perchè dello svegliarsi all’alba e perdere tempo sull’autobus, quando con la metro arriverei prima a destinazione e potrei concedermi il lusso di dormire di più.
Ma il martedì è il mio giorno e io voglio godermelo tutto. Voglio godermi Roma.

L’80 è uno di quegli autobus che fa un percorso infinito. Parte da quella terra di nessuno che è Porta di Roma e arriva a Piazza Venezia. Io salgo a bordo, accendo la radio del mio mp3 e mi godo il viaggio. Mi godo la mia Slow Day. Scendo al capolinea, e mi avvio verso i vicoli di Trastevere fino a Together. Passeggio mentre Roma è ormai sveglia, mi godo i suoi profumi, il vociferare delicato che a breve lascerà posto alle urla dei borgatari.
Il martedì è il mio giorno e nessuno deve toccarmelo.

Questa settimana ho saltato il mio rituale. Niente Together. Niente passeggiata. Niente Trastevere. Riuscite ad immaginare quanto mi sia pesata?
Mi sono svegliata all’alba per studiare.

Ieri mi sono fatta esaminare.
Ho preso l’autobus sotto casa con la radio tassativamente accesa e il quaderno in mano, senza aprirlo. Senza cercare di ripetere.
L’esame prevedeva due step: scritto e orale.
Sono arrivata in facoltà stranamente calma. Niente ansia.
Mi sono seduta, e ho fatto il compito.

Finito lo scritto, il prof mi chiama in cattedra per l’orale.
Mi siedo.
Lui mi passa il compito.
Io guardo il foglio mentre lui mi dice: “MikelAlice, ha fatto un compito eccellente. Non credo sia necessario che lei sostenga l’orale”.

Mi giro.
Lo fisso negli occhi.
Lui mi fissa e l’unica cosa che riesco a dirgli è “WOW”, come prova tangibile che per me l’uomo si sarebbe potuto risparmiare millenni di evoluzione della specie, esprimermi a versi e suoni onomatopeici è la cosa che mi riesce meglio.
Mentre l’aula brulica di vocine.
Mi alzo.
Stringo la mano al prof.
Fisso un tizio che ho appena conosciuto, che si avvicina e ridendo mi dice “a secchia de merda”.
Sorrido.

Dopo 2 abbondantissimi anni sono tornata in pista.
E l’unica cosa che sono riuscita a pensare è che forse è valsa la pena saltare il rituale del martedì.
Ho riacceso la radio e con il sole in faccia sono tornata a casa a piedi, passeggiando da Termini a Montesacro.

“C’è un momento che i marinai chiamano calma piatta, quando la marea non è né alta né bassa… è perfettamente immobile! é un momento cristallizzato nel tempo, dove tutto è calmo e tranquillo”.

[Dexter Morgan]

Annunci

6 pensieri su “Volver

    1. Ho passato un sacco di “martedì” della mia vita a rimbalzare tra il letto e il divano, IO SONO PIGRIZIA!

      Poi ho capito l’importanza del tempo.
      E detto ciò mi sento una vecchia di merda! Vado a nascondermi in un angolo.

      Crepi il lupaccio! 😉

      Liked by 1 persona

    1. In realtà cercavo una citazione che parlasse dei rituali e nessuno meglio di Dexter può parlarci di questo tema, poi mi è capitata sotto mano questa e l’ho adottata.

      Non ricordo se fosse l’ultima puntata.
      Comunque sono contenta che qualcuno apprezzi la mia profonda cultura cinematografica!
      Daje! 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...