Bruxelles è una città in rinascita.
Un centro pulsante di vivacità irriverente.

Una regione poliglotta e interculturale, che racchiude sotto lo stesso cielo le comunità olandese, tedesca e francese.
Una città aperta al cambiamento e alla diversità, come non avrei mai immaginato.

L’ho attraversata per qualche giorno. L’ho sfiorata dall’alto dei miei pregiudizi, che l’hanno da sempre considerata un centro poco attraente e di scarsa importanza.
Così, scettica e disinteressata, ho conosciuto Paul e con lui una nuova chiave di lettura della storia di questa capitale.

Place de l'Albertine Mikelalice
Place de l’Albertine, Bruxelles.

Paul è stato la guida del free walking tour a cui ho partecipato nel corso della mia permanenza in Belgio.
Quel mercoledì mattina sotto uno splendido sole, ha aperto il suo tour difronte a una ventina di persone, con una considerazione a cui nessuno ha opposto resistenza. I sorrisi di accondiscendenza, gli occhi bassi di chi è stato colto sul fatto, hanno invaso la Grand Place, che fino a quel momento non sapevo esistesse.

Voi non siete qui per Bruxelles. Bruxelles è solo una fermata sul vostro percorso. Un posto dove tirare il fiato prima di proseguire verso Londra, Amsterdam, Parigi o chissà quale altra destinazione.

Paul, più che una guida turistica è un attore. Un addomesticatore di folle.
Non è stato difficile capirlo, visto il suo modo di interpretare la storia della città, il suo modo di esprimersi e la passione che lo guidava nei suoi racconti.

Tra le tappe del tour guidato, ci ha portati di fronte ad un palazzo che si erge imponente tra le strade del centro. Uno di quei mostri enormi, con un design osceno, le finestre specchiate, e ha detto:

Look at this. This is a shit!

E si, lo era.
Lo era la struttura, il suo stato di abbandono e il cantiere che ci girava intorno.
Era oscena la fatiscenza di così forte impatto nel cuore della città, dove proprio non te l’aspetti.

In quel momento ha iniziato il racconto di una capitale europea che si sta riscoprendo. Sta rinascendo.
L’incapacità, per Bruxelles, di avere un’identità definita, un’architettura e una storia che la rendano degna di essere inclusa in un itinerario di viaggio, ha fatto nascere l’esigenza di una ricostruzione. Un processo di progressiva demolizione e rinascita, che si scosti da quello post bellico, frettoloso e mal gestito.
La capitale dell’Europa, meeting pot di culture, fulcro di una prospera economia, corre sulla strada del cambiamento. Una rinascita pianificata che porti all’affermazione di una nuova consapevolezza di sé, con l’input visibile di un design moderno, innovativo e affascinante.

La strada verso il nuovo splendore è costellata da lente, progressive e orrende demolizioni.

Così mi sono lasciata conquistare dal racconto di Paul, un racconto che si è snodato per le vie della città.

Dopo più di un mese di giri in giro, ho fatto il primo passo che mi ha portata alla consapevolezza del mio percorso, delle mie scelte, della mia apparente solitudine.

Le mia storia e quella di Bruxelles si sono confuse e contaminate fino a quando la nebbia ha iniziato a diradarsi lasciando spazio ad uno spettacolo meraviglioso.
Ho finalmente capito dove sto andando.

Se anche le città possono cambiare e rinascere, perchè mai non dovrebbero farlo le persone?

Annunci

3 pensieri su “Bruxelles, l’alba di un cambiamento

  1. Ho fatto l’Erasmus vicino Bruxelles; non mi trovavo molto bene, e tutte le volte che sono stata in città non sono mai riuscita ad apprezzarla. Mi hai fatto venire voglia di tornarci 🙂 non era facile eh!

    Mi piace

    1. Ciao Simo!
      Sono contenta di averti regalato un nuovo punto di vista.
      Magari ora che è passato del tempo, avrai uno sguardo diverso sulla città.
      Fammi sapere come va, se ci passi 🙂

      Un abbraccio.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...