Il rumore dei passi sui sampietrini.
Le voci che escono dalle finestre aperte.
L’acqua che casca dal nasone dall’altra parte di Viale Trastevere.
I rintocchi del campanile di Santa Maria.
Il rumore dei tappi che saltano dalle bottiglie.

Un cane per venti giorni.
Venti risvegli dolci.
Il rumore della targhetta attaccata al suo collare, in una Villa Sciarra deserta.
La sua goffaggine. La semplicità.
La spontaneità che fa innamorare.

pointer bobo
Bobo

La notte che a Trilussa ha iniziato a piovere e non ci è importato, e anche quella che ci siamo stesi a terra per cercare le stelle.
Ubriachi e arresi a un cielo nascosto. Timido. Solo.
Il Mago Guarda e lo stesso spettacolo almeno 3 volte ogni sera.
Lo spettacolo del fuoco.
Le luci sul palazzo del Caffè di Marzio che si spengono a mezzanotte e noi che non abbiamo più bisogno di guardare l’orologio.
Il rumore dei tappi che saltano dalle bottiglie.

Noi sulle scale e raga questo è nuovo quando gli artisti di strada si danno il cambio.
Le risate che tolgono il fiato. Tutto.
Senza motivo.
Oh riccia, sei una stronza!
Il rumore dei tappi che saltano dalle bottiglie.

Il suono dei passi di Bobo su via Calandrelli quando lo fermo e gli dico guarda, siamo rimasti solo noi davvero. Fermi immobili in mezzo ad una strada deserta, senza neanche una macchina parcheggiata. E lui sbuffa. E io rido tanto, senza riuscire a smettere.

Le attese.
La noia.
La sera.
La scalinata di Viale Glorioso.

Scalea del Tamburino - viale glorioso, trastevere roma
Viale Glorioso – Photo credits: Luca Malagò

Le vostre foto al mare.
Le telefonate perse, saltate. Evitate.

Noi, in una piazza che è un salotto, in un rione che è casa, con degli sconosciuti che sono amici.

Potrei innamorarmi di te.
Continuiamo a vederci.
Mi è mancato il tuo sorriso.
Perché sei sparita?
Il rumore dei tappi che saltano dalle bottiglie.

No. Non farmi questo discorso.
Perché?
Perché è sbagliato. È solo l’estate, poi passa. Dalle tempo.
Il rumore dei tappi che saltano dalle bottiglie.

A chi pensi?
A niente, è solo assenza. Passerà.
Come l’estate.
Sta già passando.

Annunci

Un pensiero su “È solo l’estate. Passerà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...