Ci sono delle cose che sono belle, perchè sono belle e basta.
Senza filtri e se capita, anche senza sorrisi.

La voce giusta al momento giusto.
Le vocali che suonano in maniera diversa.

Un riflesso nel vetro che ti fa vedere qualcosa di nascosto.

Le parole scelte con attenzione, per dire quella cosa banale che così prende un gusto migliore.
Le ombre di chi è di passaggio, ma lascia una scia in giro.
Come una foto fatta con un tempo lungo e il diaframma molto chiuso.

La musica che crea armonia e soffoca i silenzi.
I movimenti fluidi di chi sa quello che fa.

I colori di una città raggiante che sembra voglia scoprirsi solo per me, come il primo giorno di primavera.

Ci sono dei momenti perfetti che si nascondono nell’ordinarietà delle giornate che scorrono.
Il momento in cui scelgo un vestito colorato e immagino come mi guarderai.
Quando smetto di nascondermi nel nero di un guardaroba che vuole farmi sparire. Quando scelgo di non confondermi tra le ombre di una serata.

Quando ti guardo e risplendi con la tua maglia nera.

Quando il nero è eleganza e non buio.
Quando il giallo ti illumina il viso e il tuo sorriso bianco risplende sotto la luce della luna.

Quando ci ritroviamo in penombra e mi dici che hai litigato con il bordeaux, e che si, con i colori si può litigare.
Ma poi tutto finisce e tu non porti rancore, e allora chiudi gli occhi e tutto diventa perfetto.
Mi dici di vedere l’azzurro del cielo anche di notte.
Perchè, a volte, quando le cose sono belle, sono belle e basta.

Allora ti penso e non riesco a smettere di pensarti. Vorrei abbracciarti e ricreare quell’armonia di quando da piccoli creavamo i colori secondari con le tempere. E mescolavamo, mescolavamo con il pennello e tutto aveva quel sapore magico e irreale. E creavamo qualcosa di nuovo. Speciale, irripetibile.
Vorrei dirti che se camminiamo insieme, possono davvero succedere cose uniche.

Vorrei toglierti quella maglia nera.
E vestirti di blu cobalto, come il mare che ti porterei a vedere.

Ti porterei a vedere i dettagli che si nascondono nei mie pensieri e ti racconterei quanto riesci ad illuminare le mie giornate.
Ti direi che abbiamo passato insieme tanti momenti speciali senza che tu lo sapessi, e rimarrei in silenzio ad ascoltare i tuoi.
Quello che vedi, quello che senti.

Che il rumore della pioggia che batteva sul tetto della veranda e il grigio della strada dopo un temporale erano perfetti nella loro prevedibilità.
Che ti porterei a vedere i colori intensi del tramonto al Gianicolo per rimanere là.
Immobili, sommersi dal rosso di un cielo perfetto, prima di lasciarci illuminare dalle luci della città.

Prima di sfiorarci.
Prima di chiudere gli occhi e spegnere i colori.
Prima di farmi rovinare il rossetto che ho comprato per essere più bella.
Per me, per te.
Prima di lasciare spazio al possibile.
Qui ed ora.

Annunci

Un pensiero su “True Colors

  1. Grazie. Perché dopo che uno ti legge vede la vita più bella. Tu hai un dono meraviglioso. Abbraccialo, coccolalo, affinalo. Fallo per noi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...