Per un certo periodo mi sono frequentata con un ragazzo.
Non uno di quelli che ti gireresti a guardare per strada, uno di quelli che quando sorride ha una piccola ruga che si forma al lato degli occhi.
A me piaceva fissarla in silenzio, mentre lui la mostrava in mezzo alla gente.

Non ricordo di avergli mai detto quanto quel segno mi piacesse.
Non sono neanche sicura che lui sapesse di averlo.
A me piaceva pensare che fosse una cosa solo mia, come una specie di regalo.

Ultimamente mi sta capitando spesso di sentire storie di gente che viveva a Roma, e che dopo un certo periodo di tempo, non ce l’ha fatta. È tornata al natio borgo.
Solitamente i racconti di queste storie disperate, di vite frenetiche e stressanti, perse in un tunnel di irrequietezza allo stato puro, si concludono con la stessa domanda:

ma tu come fai?

A volte rispondo in maniera sbrigativa, quello che tutti si aspettano che io risponda, questione di abitudine, rassegnazione.
Però, non riesco a trattenere una risata quando mi chiedono se anch’io sto pensando di scappare via dalla Capitale.
Forse perchè ci sono delle cose a cui io non rinuncerei mai, ma non so come spiegarlo.

Una volta dovevo partire per un viaggio, con quel ragazzo che sorrideva formando le piccole rughe vicino gli occhi. Lui stava vedendo il percorso su google, io gli ho chiesto di prendere il treno.
Lui ha pensato che fossi impazzita.
Perchè rinunciare alla comodità di un viaggio in macchina per stare sul treno, con le sue poltrone scomode, orari imposti e altra gente?
Perchè se lui non fosse stato impegnato a guidare, ci saremmo guardati, o quantomeno avremmo avuto la possibilità di farlo.
Avremmo condiviso il viaggio, i paesaggi, il finestrino.

Sarà impopolare, ma se c’è una cosa che amo di Roma sono i mezzi pubblici.

Io non ci rinuncerei. Almeno non tutti i giorni.

A me piace guardare fuori dal finestrino e osservare il ritmo delle persone.
Perdermi nei miei pensieri sconclusionati al ritmo della musica che scelgo per quel percorso.
Mi piace ridere piano tra la gente quando trovo in radio la trasmissione adatta al mio stato d’animo.

Mi piace anche l’attesa alle fermate, quando per caso o per solidarietà si chiacchiera tra sconosciuti.
Quando lo scambio di qualche parola o una battuta veloce cambia l’umore della giornata.

Amo anche gli autobus notturni.

L’andamento del viaggio, le strade vuote.
I buonasera a tutti urlati da chi sale a bordo un po’ troppo allegro.
Le corse di chi vuole esserci ad ogni costo.
Quell’atmosfera che si respira, la gente diversa, gli occhi di chi ha bevuto troppo o di chi ha lavorato senza sosta e non vede l’ora di tornare a casa.
I percorsi infiniti che ti concedono un tour della città.

Termini di notte, quando diventa il centro pulsante di una città che si reinventa.
Piazza della Repubblica.
Le luci.
La sensazione che non sia reale.

notturno bus

Roma, la notte, è fantastica!

Mi piace quando prima di uscire di casa mi organizzo per il viaggio.
Un libro, la musica, l’umore.

A me Roma piace per la sua immensità, perchè quando sali ai Castelli e ti affacci a vedere il panorama di notte, quelle luci non finiscono mai.

Mi piace quando passo da un quartiere all’altro e tutto cambia, come se fosse ogni volta una città nuova, diversa.
Come se cambiasse costantemente per continuare a sorprendere me, e mantenere viva la nostra storia d’amore.
Mi piace scoprirla ogni giorno con un percorso nuovo, come se fosse sempre la prima volta.
A me piace perdermi, fare dei giri immensi in dei posti sconosciuti, prima di arrivare a destinazione.
Vedere tutte le facce di una stessa strada.
I palazzi, le finestre aperte e quelle senza tende, che ti fanno entrare un po’ nell’intimità di chi sceglie di farsi scoprire.
Mi piace sedermi sulle panchine per strada o in un parco, e rimanere lì, per un po’.
Mentre tutto scorre, compresa la giornata peggiore.

Mi piace l’odore di Torpignattara.
L’eleganza di viale Vittorio Veneto.
Le voci di San Lorenzo.
Il silenzio della tiburtina di notte, rotto solo dal rumore dei treni di passaggio.

A me piacciono tutti quei sorrisi che si mescolano, quando una coppia litiga per strada e nascono sguardi complici con degli sconosciuti.
Mi piace perdermi, chiedere indicazioni ed essere accompagnata esattamente dove sarei dovuta essere.

Mi piacciono le pieghe di quella città che tutti dicono di amare, ma che hanno perso l’abitudine di ascoltare.

Io amo Roma.
La amo quando la sua bellezza mi fa dimenticare gli scioperi, le manifestazioni, i ritardi.
Gli autobus che fumano a metà percorso e i coatti che parcheggiano sulle rotaie del tram.
La amo perchè è stronza, sfuggevole, inafferrabile.
Perchè mostra un lato diverso ad ognuno di noi, e non è mai la stessa.

La amo di quell’amore vero che si nasconde nelle sfumature di ogni giorno.
Per quei piccoli dettagli che fanno sorridere, la rendono umana e anche un po’ buffa.

La amo per quei piccoli dettagli che sono fermi lì, immobili ad aspettare di essere riscoperti ogni volta.

Come dei piccoli segni sotto gli occhi, mentre qualcuno sorride.

Annunci

5 pensieri su “Roma Mon Amour

  1. Son tra quelli che a Roma ci ha vissuto. Per scelta. Poco più di un anno.
    Poi sono ritornato pure io al mio borgo selvaggio, ma vorrei essere ancora lì…
    Mi manca da impazzire la tua città e questa tua lettera d’amore me la fa mancare ancora di più…

    Mi piace

    1. Oh no, Roby! Non volevo farti respirare tutta questa nostalgia, mannaggia!
      Però, se dovesse capitarti di passare dalla Capitale fammi un fischio.
      Roma è fantastica “perchè mostra un lato diverso ad ognuno di noi, e non è mai la stessa”. Mi farebbe piacere vedere quello che vedi e sentire quello che senti. 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...